No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20170712

Disco

Album - Ghali (2017)

A proposito di Ghali Amdouni, 24 anni, milanese di Baggio nato da genitori tunisini, ci sono un paio di aneddoti gustosi che potrete trovare sul mio profilo Facebook, e riguardano mio nipote e giovanissimi più giovani di lui. Io, inizialmente incuriosito da storie come questa, dapprima ho pensato ad Amir (ve lo ricordate? Romano di genitori egiziani, alcuni dischi rap interessanti qualche anno fa - tra l'altro innescarono una interessantissima discussione nei commenti, naturalmente sull'immigrazione, molto curioso, 11 anni fa stessi temi di oggi), poi, quando mi sono reso conto che tutti gli under 14 conoscono a memoria i suoi pezzi (di Ghali), mi sono reso conto che qua siamo di fronte ad un successo esponenziale.
Poi mi sono deciso ad ascoltarlo seriamente. E a quel punto, non ho potuto non pensare e non definirlo il "nostro" Stromae (mi dà ragione Ghali stesso quando lo cita come una delle sue influenze più forti insieme a quella di Michael Jackson). In realtà, il giovane Ghali è un mix tra queste due cose, e molte altre ancora. Non è propriamente hip hop, non lo è solamente, non è così musicale come il collega belga, ma è terribilmente coinvolgente con semplicità, e parla come i giovani e gli ultra-giovani di oggi (compreso mio nipote). Il disco non è tutto composto da pezzi irresistibili, ma promette molto molto bene. Non voglio chiudere come feci anni fa con Amir, ma è innegabile che queste sono le storie belle che vorremmo leggere tutti i giorni.



About Ghali Amdouni, 24, born and raised in Baggio, Milan, from Tunisian parents, there are a couple of tasty anecdotes that you can find on my Facebook profile, and that concern my nephew and children younger than him. I, initially intrigued by stories like this, first I thought to Amir (remember him? Born and raised in Rome from Egyptian parents, some interesting rap albums a few years ago - among other things, one post of mine about him triggered a very interesting discussion in comments, of course on immigration, very curious, 11 years ago the same themes of today), then, when I realized that all the "under 14" knows by heart his tracks (of Ghali), I realized that here we are facing an exponential success.
Then I decided to listen to him seriously. And at that point, I could not think of it and not define it as "our" Stromae (Ghali really give me the reason when he cites it as one of his strongest influences along with that of Michael Jackson). In fact, young Ghali is a mix between these two things, and many more. It's not really hip-hop, it's not just that, it's not as musical as the Belgian colleague, but it's terribly engaging with simplicity, and speaks the idiom of today's young and ultra-young people (including my nephew). The album is not all made up of irresistible tracks, but promises very well. I do not want to close like I did years ago with Amir, but it is undeniable that these are the beautiful stories we would like to read every day.

2 commenti:

monty ha detto...

Lo ascolta anche mio figlio :)

jumbolo ha detto...

ovviamente