No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20180928

Oggetti appuntiti

Sharp Objects - Scritta da Marti Nixon, diretta da Jean-Marc Vallée (2018) - Miniserie in 8 episodi - HBO

Camille Preaker, una reporter ultratrentenne di base a St. Louis, lotta con la sue dipendenze: alcolismo e autolesionismo. Ha continui flashback della sua travagliata infanzia in Wind Gap, Missouri. Il suo direttore, Frank Curry, che, scopriremo, funge un po' da padre e non sta benissimo con la salute, la spedisce nuovamente a Wind Gap, dove la 13enne Ann Nash, è stata uccisa l'estate precedente, e adesso, la 14enne Natalie Keene, è scomparsa. I flashback di Camille si intensificano appena si installa in un motel della zona, e dopo un paio di giorni, torna a vivere con la mondana madre Adora, persona influente nella piccola comunità sudista, il patrigno e la sorellastra adolescente Amma. Camille incontra il detective Richard Willis, inviato lì per rinforzare le forze di polizia locale e, naturalmente, non benvoluto dalla comunità, durante una battuta di ricerca, e più tardi intervista Bob Nash, il padre della piccola Ann. Sempre durante quella giornata, il corpo di Natalie viene ritrovato senza vita in un vicolo vicinissimo alla stazione di polizia locale. Amma e Camille parlano a proposito della sorella di Camille, Marian, morta quando Camille era ancora giovane, e Amma confessa che non le piace come la madre la sta trattando, e che ha deciso di comportarsi da bambina per nascondere proprio alla madre, il suo lato ribelle. Durante un bagno, si scopre che, tra le altre parole che Camille si "incide" sul corpo, c'è la parola "vanish", svanire.

Sharp Objects è la nuova, disturbante miniserie di HBO, un'altra piccola gemma di fiction televisiva degna degli schermi cinematografici, che somiglia più a True Detective che a Big Little Lies. Sceneggiatura ad orologeria (il vero colpevole viene svelato dopo i titoli di coda dell'ultimo episodio), ambientazione sudista provinciale che corrisponde a come ce lo immaginiamo senza mai esserci stati, e cast indovinato. Oltre alle conferme di Amy Adams (Camille) e una sempre versatile e incisiva Patricia Clarkson (Adora), si distinguono Eliza Scanlen (Amma) e Sydney Sweeney (Alice), già vista in The Handmaid's Tale.

Sharp Objects is the new, disturbing miniseries of HBO, another little gem of television drama worthy of the movie screens, which looks more like True Detective than Big Little Lies. Clockwork screenplay (the real culprit is revealed after the credits of the last episode), provincial sudist setting that corresponds to how we imagine it without ever having been there, and guessed cast. In addition to the confirmations of Amy Adams (Camille) and an always versatile and incisive Patricia Clarkson (Adora), we distinguish Eliza Scanlen (Amma) and Sydney Sweeney (Alice), this last already seen in The Handmaid's Tale.

Nessun commento: