No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20180930

Giorno sessantanove

Day69 - 6ix9ine (2018)

Cari matusa, questa rece è per voi, per la serie "la musica dei vostri figli" (o nipoti, o solo molto, ma molto più giovani di voi). E quindi, anche per me stesso. 6ix9ine, all'anagrafe Daniel Hernandez, è una delle punte di diamante del mumble rap (anche SoundCloud rap), letteralmente borbottio, per l'incomprensibilità dei testi e il modo strascicato di rappare dei protagonisti. Un soggettino mica da ridere: nato nel '96 a Bushwick, Brooklyn, da madre messicana e padre portoricano, espulso da scuola verso i 14 anni, il padre viene assassinato nel 2009 e lui si ritrova a fare lavoretti vari, tra i quali vendere marijuana per supportare la madre. Si presume che abbia venduto anche eroina, è rimasto coinvolto in una brutta storia (quando aveva 17 anni) di sesso con una 13enne (video poi messi online), è accusato di aver soffocato un 16enne, è indagato perché uno dei rapper con i quali ha imbastito una faida verbale è stato aggredito con armi da fuoco, pochi mesi fa è stato rapito, picchiato e rapinato, rischia di andare in carcere per tutta una serie di sentenze che sono in attesa di essere giudicate. Detto tutto ciò, il suo flow decisamente prepotente, e spesso punteggiato da spari, è intrigante. Si distingue per i capelli e la grill dentaria multicolore, i video a cartoni animanti, e naturalmente, testi decisamente vietati ai minori.



Dear Methuselah, this review is for you, for the series "the music of your children" (or nephews, or just a lot, but much younger than you). And so, even for myself. 6ix9ine, aka Daniel Hernandez, is one of the spearheads of the mumble rap (also SoundCloud rap), literally muttering, for the incomprehensibility of the lyrics and the shuffling way of rapping of the protagonists. A little persona not to laughing about: born in '96 in Bushwick, Brooklyn, from a Mexican mother and Puerto Rican father, expelled from school around 8th grade, the father is murdered in 2009 and he finds himself doing various jobs, among which sell marijuana to support the mother. It is assumed that he also sold heroin, was involved in a bad story (when he was 17) of sex with a 13-year-old (video then put online), is accused of choking a 16 year old, is investigated because one of the rappers with whom he has built up a verbal feud was attacked with firearms, a few months ago he was kidnapped, beaten and robbed, he risks going to jail for a whole series of sentences that are waiting to be judged. Having said all this, its decidedly overbearing flow, and often punctuated by gunfire, is intriguing. It stands out for its multicolored hair and dental grill, animated cartoons videos, and of course, texts that are definitely forbidden to minors.

Nessun commento: