No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20180531

Saltellando con il dottor Faust

Trippin' With Dr. Faustus - Amplifier (2017)

I mancuniani Amplifier, una delle band più sottovalutate dell'era moderna, sono talmente low profile che ogni volta in cui fanno uscire un nuovo disco, se ne accorgono in pochi: io, ad esempio, che li ascolto sempre con piacere, sono arrivato a questo loro recente Trippin With Dr. Faustus con quasi un anno di ritardo. Mi sono sempre sembrati una versione più "pulita" dei Soundgarden, con echi forti dei Genesis. Dal 2011 hanno inglobato in formazione Steve Durose, reduce dallo scioglimento degli amici e compaesani Oceansize, diventando a tutti gli effetti un quartetto, e proseguono nel loro cammino, alternando EP ad album di lunga durata. Atmosfere hard rock, psichedeliche, progressive, liriche ispirate alla fantascienza, composizioni complesse e robuste, tecnica sopraffina. Godibili su disco, sono una di quelle band che rendono ancor di più dal vivo, e prima o poi riuscirò a vedere un loro live completo (per un ritardo che ancora oggi maledico, l'unica volta che li ho visti, sono arrivato durante l'ultimo pezzo del loro show).



The mancunians Amplifier, one of the most underrated bands of the modern era, are so low profile that every time they release a new record, few people realize it: I, for example, that I always listen them with pleasure, I arrived at this is their recent "Trippin With Dr. Faustus" with almost a year of delay. I always thought to them like a "cleaner" version of the Soundgarden, with strong echoes of the Genesis. Since 2011 they have included Steve Durose into their line up, from the disbanding of friends and fellow countrymen Oceansize, becoming a quartet to all effects, and continue on their way, alternating EP to full length albums. Hard rock, psychedelic, progressive atmospheres, lyrics inspired by science fiction, complex and robust compositions, superbe technique. Enjoyable on record, they are one of those bands that make even more live, and sooner or later I will be able to see one of their complete live (for a delay that still today I curse, the only time I saw them, I arrived during the last track of their show).

Nessun commento: