No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20150424

Qui è dove ti lascio

This Is Where I Leave You - di Shawn Levy
Giudizio sintetico: si può perdere (2/5)

New York. Judd Altman lavora in una radio della città. Uomo medio con una bella moglie, all'improvviso scopre che proprio lei, Quinn, lo sta tradendo col suo capo, Wade, da circa un anno. Judd nauseato se ne va di casa, e quasi immediatamente lo chiama la sorella Wendy, dicendogli che il padre, Mort, è appena morto. Tutta la famiglia si riunisce nella casa di famiglia per celebrare il funerale, dove incontrano i vecchi vicini, Horry e Linda Callen. Horry vive ancora con la madre, visto che da giovane ha avuto un danno cerebrale, quando usciva con Wendy. Linda è diventata molto intima con la madre dei fratelli Altman, Hillary.
Wendy è infelice perché il marito Barry è sempre troppo impegnato con il lavoro (infatti non presenzia al funerale), mentre un altro dei fratelli, Paul, sta disperatamente tentando di avere un figlio con la moglie Annie. L'ultimo fratello, il più giovane, Philip, arriva in ritardo al funerale, con la nuova fidanzata Tracy, molto più grande di lui.
Dopo il funerale, la vedova Hillary comunica ai figli che l'ultimo desiderio di Mort è stato che l'intera famiglia celebrasse lo shiva, un periodo di sette giorni di lutto dopo il funerale, al quale devono presenziare tutti i parenti di primo grado e risiedere sotto lo stesso tetto, ricevendo le condoglianze dai conoscenti. Durante questo periodo, Judd incontra Penny, una ragazza che è sempre stata attratta da Judd. Ma accadono anche molte altre cose.

This Is Where I Leave You, basato sull'omonimo libro di Jonathan Tropper, che ha scritto anche la sceneggiatura, è un classico "filmetto" comico con velleità intellettual/psicologiche, una sorta di wanna be Woody Allen dei bei tempi. Mette insieme un cast di alto livello per una commedia, è diretto da un regista giovane, di grande successo al botteghino statunitense (Night at the Museum, l'intera saga, Real Steel) e con la pettinatura giusta, ti strappa qualche risata e crea qualche situazione che può essere empatica giusto per quelli come me che hanno avuto l'infanzia castrata dall'acne e dalla masturbazione compulsiva, ma in realtà, non ha niente di più delle qualità adatte alla visione in aereo durante un volo più lungo di quattro ore, durante il quale non sai davvero cosa fare.
Jason Bateman (Horrible Bosses, Juno) è Judd Altman; Tina Fey (Saturday Night Live, Mean Girls) è Wendy; Adam Driver (Girls, Hungry Hearts) è Philip; Rose Byrne (The Goddess of 1967, 28 Weeks Later, Bridesmaids) è Penny; Corey Stoll (House of Cards, Midnight in Paris) è Paul; Kathryn Hahn (Crossing Jordan, Transparent, The Secret Life of Walter Mitty) è Annie; Connie Britton (Friday Night Lights, American Horror Story - Murder House) è Tracy; Timothy Olyphant (Justified) è Horry; Abigail Spencer (Rectify) è Quinn; Jane Fonda è Hillary; Debra Monk (The Bridges of Madison County; Grey's Anatomy) è Linda.

Nessun commento: