No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20160916

Ciotola di prugne

Bowl of Plums - Ben Seretan (2016)

Oggi ci occupiamo di Ben Seretan, cantautore californiano trapiantato a New York. osannato dalla critica underground già da tempo come il nuovo messia dell'alternative folk rock. Qui è al suo secondo disco, ultra-indipendente, e a me suona come nulla di veramente nuovo. Avevo letto di un songwriting geniale, e c'è da dire che personalmente, non l'ho trovato così geniale. E' in gamba, ha una voce particolare (seppur spesso sul filo della stonatura), è simpatico (vedete il video), trasmette gioia di vivere, alcuni pezzi sono interessanti, altri piuttosto noiosi. E' quasi il caso di dire "pensavo fosse amore, invece era un calesse".



Today we deal with Ben Seretan, Californian singer-songwriter who moved to New York. praised by underground critics, from some time, as the new messiah of alternative rock folk. Here is his second album, ultra-independent, and to me it sounds like nothing really new. I had read a brilliant songwriting, and I have to say that personally, I have not found it so brilliant. He is good, has a particular voice (albeit often on the edge of dissonance), is nice (see the video), conveys the joy of living, some tracks are interesting, others rather boring.

Nessun commento: