No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20150909

Half-Cocked

The Brink - di Roberto Benabib e Kim Benabib - Stagione 1 (10 episodi; HBO) - 2015

Alex Talbot è un impiegato del Foreign Service statunitense di basso livello, di stanza all'ambasciata USA di Islamabad, Pakistan. Non ha nessuna qualità specifica, ed è particolarmente sensibile alle belle donne. Ha un assistente pakistano di nome Rafiq Massoud, che lo sopporta a malapena. In seguito ad un colpo di stato comandato dal generale Umair Zaman, Talbot diventa una pedina fondamentale nella risoluzione della crisi seguente, che diventa mondiale, visto che Zaman comincia da subito a minacciare Israele e gli Stati Uniti. Il Presidente americano Julian Navarro, di sicuro non un presidente con grande personalità, rimane a lungo indeciso sul da farsi. Il suo staff manca di personalità a sua volta, quindi la partita è giocata dalle due figure di maggior spicco: il falco Pierce Gray, segretario della Difesa, e la colomba Walter Larson, Segretario di Stato col vizietto della figa (a pagamento e non).


Segnalato dall'amico Filo, mi ha incuriosito naturalmente per la presenza di Jack Black; solo dopo averne cominciato la visione, mi sono reso conto che il cast era piuttosto importante, e che andava nientemeno che su HBO. Eppure, tutto ciò non basta per farne un must see. Creato dai fratelli Roberto e Kim Benabib (il primo già nello staff di Weed), con un pilot diretto da Jay Roach, The Brink si prefigge di inventarsi una crisi diversa ogni stagione, usando lo stesso cast, ed affrontare il tutto da un punto di vista satirico.
Ci sono momenti ottimi, e non poteva essere altrimenti, visto il cast, come già detto, ma le vette di Veep, tanto per fare un nome che deve, secondo me, in questo genere esser preso come riferimento, sono lontane. La serie è stata prontamente rinnovata per una seconda stagione, nonostante l'emorragia di audience via via che gli episodi venivano messi in onda, e quindi vedremo se riuscirà a riprendersi e magari anche a crescere.
Due parole sul cast: oltre a Jack Black nei panni di Talbot, ci sono: Tim Robbins (Walter Larson), Pablo Schreiber (Zeke Tilson), Geoff Pierson (Pierce Gray), Esai Morales (Julian Navarro), Carla Gugino (Joanne Larson, la moglie di Walter), Aasif Mandvi (Rafiq Massoud). A me è piaciuta tanto la prova di Maribeth Monroe nei panni di Kendra Peterson, l'assistente di Larson, mentre dal punto di vista estetico non si può non sottolineare la presenza di Melanie Chandra, qui nella parte di Fareeda, la sorella di Rafiq.

Nessun commento: