No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20150907

The Dance of Dragons

Game of Thrones - di David Benioff e D. B. Weiss - Stagione 5 (10 episodi; HBO) - 2015

A Meereen, i cosiddetti Sons of the Harpy stanno portando avanti una guerriglia urbana di rivolta contro il regime di Daenerys, facendo vittime tra cittadini comuni, Unsullied, e riuscendo a far fuori perfino il glorioso Barristan Selmy, con grande disappunto e tristezza della madre dei draghi, e la vergogna di Verme Grigio, incapace di difenderlo nell'agguato in cui, appunto, Selmy rimane ucciso, e il capo degli Unsullied gravemente ferito. Daenerys, disposta a tutto per ritrovare la pace, accetta di riaprire le fosse di combattimento. Tyrion arriva a Pentos insieme a Varys, per proseguire verso Meereen, ma a Volantis, il nano Lannister viene rapito da Jorah Mormont, che lo porta come ostaggio verso Meereen stessa, come un modo per farsi perdonare da Daenerys. La regina accetta Tyrion come consigliere, ma esilia nuovamente Jorah. I Sons organizzano un grande agguato alla regina proprio alla riapertura delle fosse, Jorah salva la vita alla regina, riappare Drogon e Daenerys fugge in groppa al drago. Jorah e Daario partono alla ricerca della regina, mentre Tyrion, Varys, Missandei e Verme Grigio rimangono a governare la città.

Alla Barriera, Stannis brucia vivo Mance per tradimento, ed offre di legittimare l'eredità degli Stark a Jon Snow, ed il governo di Winterfell, se accetta di affiancarlo contro i Bolton, ma Jon, nuovo Lord Commander, rimane alla Barriera per comandare i suoi uomini. Osando forse più del dovuto, si allea con i Wildlings per arginare la minaccia, ormai alle porte, dei White Walkers. Si reca ad Hardhome, e riesce ad evacuare buona parte dei Wildlings, ma l'attacco in massa dei White Walkers è ormai conclamato, e fa molta paura. La leadership di Jon, però, è in bilico.
A Runestone, Littlefinger affida Robin Arryn alle cure dei Royce, e parte per Winterfell con Sansa. Il progetto che Littlefinger ha in mente non piace a Sansa, ma si adegua. Brienne, insieme a Podrick, memore del suo giuramento a Lady Catelyn, li segue per proteggerla.
A King's Landing, Cersei sta perdendo il controllo di Tommen, sempre più invaghito e succube della sua nuova sposa Margaery. Cersei tenta una disperata alleanza con gli Sparrows, una setta religiosa che sta imperversando e facendo moltissimi proseliti, e con il loro capo High Sparrow: chissè se l'alleanza funzionerà.
A Dorne, le figlie bastarde di Oberyn sono assetate di vendetta per la morte del padre: quale occasione più ghiotta che rifarsi proprio su Jaime Lannister, che arriva in incognito a Dorne insieme a Bronn, per riprendersi Myrcella, ormai innamorata di Trystane Martell?
Arya Stark arriva a Braavos, e dopo un po' di fatica, riesce a cominciare lo stranissimo "allenamento" per diventare una degli Uomini Senza Volto, guidati dalla vecchia conoscenza Jaqen H'ghar. E chissà cosa accadrà...



Game of Thrones, arrivato alla quinta stagione, viene ormai dato per scontato un po' da tutti. Eppure, non appena riparte una nuova stagione, siamo tutti lì davanti agli schermi: non so se avevate già letto di questo dato, ma visto il leak anticipato dei primi quattro episodi prima ancora della messa in onda del primo, 32 milioni di download worldwide sono stati effettuati. Cioè, vi rendete conto?
Ho sentito molte critiche, alcune giustificate, altre un po' esagerate, ma secondo me il fascino di questa storia e della trasposizione televisiva, è ancora intatto alla quinta stagione. La grandiosità dell'universo creato da Martin, e fissato in immagini dal duo Benioff/Weiss, non è di certo scalfito dal poco minutaggio dato a Dorne, o dalla delusione che ho provato dalla sottovalutazione del personaggio di Areo Hotah. Di certo, questa stagione mi ha lasciato con un grande interrogativo: che cosa ci sarà nella prossima. La quinta stagione ha infatti racchiuso il libro quarto A Feast For Crows, ed il quinto A Dance With Dragons, portando non solo avanti la trama piuttosto velocemente, ma soprattutto aggiungendo elementi ancora non rivelati dai libri di Martin, ed omettendo completamente tutta la parte delle Isole di Ferro (un'altra mia personale delusione, non vedere Victarion, Euron e soprattutto Aeron Capelli Bagnati). Eppure, non c'è tempo per le delusioni: se avete la voglia e il tempo di leggervi le anticipazioni sulla sesta stagione, capirete che qua siamo davvero ad una svolta decisiva.
E, sinceramente, critiche o no, i cliffhanger con i quali ci ha lasciato questa quinta stagione, sono talmente ghiotti da pensare che nel prossimo aprile 2016, c'è una grandissima probabilità che i leak degli episodi saranno downloadati da qualche milione di IP in più.
Per concludere, nonostante i leak, date un'occhiata anche a questo grafico con i dati degli spettatori per episodio, che si riferiscono solo agli spettatori della prima di ogni episodio su HBO alle 21. Impressionante. Come ebbi a dire qualche anno fa, questa serie ha cambiato il modo di fare tv. Punto.

Nessun commento: