No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20150326

Perù - Febbraio 2015 (7)


(Dria) Gli incidenti stradali sono frequenti, a giudicare dagli altarini e dalle croci ai margini delle strade. Oltrepassiamo Nazca o Nasca, intesa come città, davvero niente da segnalare, e si comincia a scendere di nuovo verso il mare. Quando ci arriviamo, gli scenari sono, ancora una volta, lunari. Ci fermiamo lungo la strada per mangiare qualcosa al volo. Due donne gestiscono questo luogo, mangiamo formaggio e olive, dopo di che scambiamo quattro chiacchiere con la padrona, che ci dice di essere anche una commerciante di olive. Uno scorcio del posto (Dria).

I chilometri scorrono, il tempo passa. Ci si ferma quando la natura chiama.

Paesaggi incredibili. E più si va verso sud, più diventano mozzafiato.
Qualche foto di Dria.

Il gioco si fa duro, il pomeriggio tardo, ma cerchiamo di arrivare più in là possibile.
Ancora qualche foto di Dria, per rendere l'idea di cosa accadeva sulla strada.

Lascio ancora una volta parlare le immagini, anche se so benissimo che non riusciranno a descrivere quello che abbiamo visto. La strada, prima che cali il buio, diventa una di quelle che dovrebbe essere inserita negli itinerari panoramici più belli del mondo, seppure percorrerla sia leggermente pericoloso, dati gli strapiombi sul mare e l'assenza dei guard-rail. Dopo aver guidato attraverso Lima, aver superato questa prova mi ha reso un guidatore davvero orgoglioso. L'unica cosa che mi dispiace un po', è di non aver goduto appieno dei panorami, per ovvie ragioni. Le foto che seguono sono ancora di Dria.

Nessun commento: