No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20170417

Senza cuore

Heartless - Pallbearer (2017)

Festeggiamo il cosiddetto Lunedì dell'Angelo con una band che al terzo disco ha già disegnato un percorso importante. Il quartetto di Little Rock, Arkansas, che debuttò nel 2012 con Sorrow and Extinction, e che nel 2014 ci regalarono l'ottimo Foundations of Burden, arriva al terzo lavoro, questo Heartless, rispettando gli stessi dogmi con i quali è uscito dall'anonimato, un doom metal melodico che, rispetto agli altri frequentatori del genere, ha come valore aggiunto un tono epico e celebrativo superiore, un songwriting che lascia il segno. Musica, al solito, dal passo deciso e incessante, dai riff granitici; sezione ritmica impeccabile, con il solito basso di Rowland che si prende delle libertà, ottimi assoli, e un Brett Campbell che, oltre alla chitarra, si diletta egregiamente nel cantato, facendo sentire un deciso impegno verso il miglioramento.
Ottimo disco per gli amanti del genere, che potrebbe incontrare pareri favorevoli anche da chi non se la sente di rimanere rinchiuso dentro agli steccati dei generi.




And here we are, celebrating the so-called Easter Monday with a band on the third album, band that has already drawn an important path. The quartet from Little Rock, Arkansas, which debuted in 2012 with "Sorrow and Extinction", and in 2014 gave us, as a present, the excellent "Foundations of Burden", arrives at the third job, this "Heartless", respecting the same dogmas by which came out from anonymity, a melodic doom metal that compared to other patrons of the kind, as an added value an epic tone and an higher celebratory mood, a songwriting that leaves its mark. Music, as usual, by a firm step and incessant, from granitic riffs; impeccable rhythm section, usually with Rowland's bass guitar who takes liberties, excellent guitar solos, and Brett Campbell that in addition to guitar, sang very well, underlining that he has, with his voice, a strong commitment towards the improvement.
Great album for fan of the genre, it may face even favorable opinions from those who can not bring himself to remain locked inside the fences of the genres.

Nessun commento: