No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20170419

Minsk (Bielorussia) - Aprile 2017 (2)

Sabato 8 aprile. Mi sveglio prima della sveglia, che ho fissato alle 9. Una figata. Scendo per colazione (poche persone, buffet abbondante) senza sbarbarmi, risalgo in camera e mi prendo tutto il tempo del mondo. Esco solo a mezzogiorno, credeteci o no. Il primo ristorante che mi è venuta voglia di "visitare" è si e no a 50 metri dall'hotel, si chiama La Crete d'Or, e naturalmente fa cucina francese. Come potete notare, gli interni sono lussuosi. La spesa, scoprirò poi, per Minsk è piuttosto alta, ma al cambio è ridicola, il servizio è adeguato.
Gli interni de La Crete d'Or
Sede del Comitato per la Sicurezza dello Stato
La Posta Centrale
come sopra
Un particolare "sovietico"
L'imponente complesso commerciale che dà su Piazza Indipendenza
L'Università di Stato Bielorussa
...e parte della piazza...
Chiesa dei Santi Simone e Elena
come sopra
Una statua di fronte alla chiesa
Il palazzo del Supremo Consiglio di Bielorussia, ex sede del Soviet Supremo...
...il tizio nella statua avrete intuito chi è...

Espletati i necessari rifocillamenti, mi doto di ombrello, visto che il tempo è così così, e mi avventuro lungo una delle arterie principali della città: praspiekt Niezalieznasci (viale Indipendenza), che porta dritto alla piazza omonima. Passeggiata interessante, ne vedete i risultati nelle foto: palazzi d'epoca, eredità sovietiche varie. Grandi negozi, alberghi, cinema. La piazza è imponente, così come la statua di Lenin. Sotto la piazza, si sviluppa un grande centro commerciale. Osservo tutto con attenzione, e scatto. Coppie a passeggio, giovani in gruppo e solitari.

Nessun commento: