No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20170319

All Souls

Southcliffe - Scritto da Tony Grisoni, diretto da Sean Durkin (2013) - Miniserie in 4 episodi - Channel 4

Southcliffe, Regno Unito. Una sonnacchiosa Market Town con una vicina centrale elettrica. Un luogo dove apparentemente non accade mai niente, "persone invisibili, luoghi anonimi" (nelle parole dello stesso sceneggiatore). Uno dei suoi abitanti, David Whitehead, se n'è andato tanti anni fa, e adesso è uno dei volti conosciuti dei notiziari televisivi. Un altro, Stephen Morton, se n'è andato (forse), ma è tornato per restare, fa il tuttofare e si prende cura della madre costretta a letto. Stephen è un appassionato di armi e di equipaggiamenti militari, la gente del luogo lo chiama Commander. Un giorno come tanti altri, un bus dell'esercito britannico riporta a casa giovani militari, che ritornano dall'Afghanistan; tra di loro, Chris Cooper, che torna dall'adorata fidanzata.

Dopo aver visto Martha Marcy May Marlene, ho dato un'occhiata alla breve filmografia del giovane regista inglese ma nato in Canada, e ho letto qualche informazione su questa miniserie del 2013; sono rimasto colpito dagli elogi, ed ho deciso di recuperarla. La presenza di Sean Harris (qui Stephen Morton), attore secondo me straordinario, è stata decisiva, ma devo confessare che l'atmosfera, la narrativa non lineare, la direzione senza fronzoli, la scrittura diretta e il montaggio impeccabile, confermano quanto di buono letto: Southcliffe è una grande miniserie, e conferma che in UK ci sono meno soldi (rispetto agli USA) per produrre ottima televisione, ma ci sono ottimi cervelli. Spietata e laconica, si prefigge di raccontare uno spree killer senza giudicare troppo l'assassino, e soprattutto riflettere sulle conseguenze. Da vedere.

After seeing "Martha Marcy May Marlene", I had a look at the short filmography of Sean Durkin, young English director born in Canada, and I read something about this mini-series of 2013; I was struck by the praise, and I decided to retrieve it. The presence of Sean Harris (here Stephen Morton), an actor, in my opinion, outstanding, has been decisive, but I must confess that the atmosphere, the nonlinear narrative, the direction without frills, the straight writing and the flawless editing, confirms the good reviews: "Southcliffe" is a great miniseries, and confirms that in the UK there is less money (than the US) to produce good television, but there are great brains. Ruthless and laconic, it aims to tell one spree killer without judging too much the murderer, and especially think about the consequences. To be seen.

Nessun commento: