No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20170525

Vienna (Austria) - Maggio 2017 (1)

Venerdì 19 maggio
City Break a Vienna, sempre nell'ottica delle capitali europee. Mai stato, son curioso, ovviamente. Come mi capita sempre più spesso, organizzo le cose un po' di corsa, e poi rifinisco just in time. Volo Eurowings da Pisa, partenza 15,30, ma venerdì me lo prendo tutto di ferie, dormo, cazzeggio fino alle 11, poi con calma, mi metto in auto, mi dirigo verso lo scalo più vicino a casa, parcheggio (solito) prenotato, e adesso che sono terminati (finalmente) i lavori per il Pisamover, arrivare a piedi all'aeroporto è davvero un attimo. Mangio in uno dei diversi posti dedicati, caffè, sigaretta, controlli, incontro una vecchia conoscenza, saluto, mi metto a sedere e attendo. Imbarco liscio, partenza in orario, bella giornata, quasi estiva. Arrivo alle 17, cerco l'ufficio del turismo, ritiro la Vienna City Card (sconti su musei e varie attrazioni turistiche, e mezzi pubblici gratuiti; opzioni da 24, 48 e 72 ore) e compro il biglietto del CAT, ben segnalato, comodo, in 16 minuti si è alla stazione di Mitte, di interscambio con trasporti su rotaia e metropolitana. Con la Card anche un librettino/guida in tedesco, inglese, francese ed italiano, con tutte le cose da fare e vedere, e la mappa della metro. Cerco la stazione, prendo la direzione giusta, qualche fermata, ed eccomi a quella di Hietzing. 50 metri scarsi e sono al Parkhotel Schonbrunn, prenotato come al solito con Booking.com. Elegante ma con una certa età, e qualche ingenuità, per un 4 stelle (tipo i distributori di sapone a muro nel bagno, una caduta di stile). Check in, mi sistemo in camera, non ho nessuna intenzione di fare alcunché, e quindi faccio l'ora, scendo, e ceno al ristorante dell'hotel stesso, con una discreta soddisfazione. Risalgo in camera e mi dedico al mio passatempo preferito, da buon vecchietto (serie tv), e dormo il solito sonno dei giusti. Mi sono già appuntato quello che voglio vedere l'indomani, con relativa stazione metro vicina.
Il dessert: un vero capolavoro!

Hietzing U-Bahn
Opera
La Biblioteca Nazionale
Hofburg
Sabato 20
Sveglia, colazione, toilette, pronti. Prima delle 8,30 sono sulla metro. Solita linea verso il centro, fermata Karlsplatz. L'intenzione sarebbe quella di visitare prima l'Akademie der bildenden Künste (Belle Arti) e poi il Kunsthistorisches Museum, ma entrambi aprono alle 10. Mi dirigo quindi verso la quarta scelta, Hofburg, già sapendo che la terza, il Rathaus oggi è chiuso. In realtà, fa tutto parte del vecchio complesso imperiale, compreso tutto l'enorme circondario, parchi compresi.

Nessun commento: