No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20180314

Malavita

Underworld - Tonight Alive (2018)

Quarto disco per la band australiana di Sydney, inizialmente un quintetto, che subito dopo l'uscita del disco ha perso uno dei suoi membri fondatori, il chitarrista Whakaio Taahi. La band iniziò le attività nel 2008, e a quell'epoca, la cantante Jenna McDougall frequentava ancora la high school (aveva 16 anni). Il loro stile musicale, un power pop alla ossessiva ricerca di melodie accattivanti, con una cantante dotata di un'ottima voce (e di una bella presenza), portano giocoforza a paragonarli ai primi Paramore, paragone al quale gli australiani si sono abituati. Il loro ultimo disco è pieno di "ganci", un susseguirsi di canzoni leggere dalle melodie che ti acchiappano immediatamente, e che potete canticchiare sotto la doccia. Il che, non è esattamente un male. Partecipazioni di Lynn Gunn dei PVRIS (Disappear), e Corey Taylor (Slipknot, Stone Sour), su My Underworld



Fourth record for the Australian band from Sydney, initially a quintet, which immediately after the release of the album lost one of its founding members, the guitarist Whakaio Taahi. The band started operations in 2008, and at that time, singer Jenna McDougall was still in high school (she was 16). Their musical style, a power pop to the obsessive search for captivating melodies, with a singer with an excellent voice (and a beautiful presence), bring to compare them to the first Paramore, a comparison to which the Australians have become accustomed. Their last album is full of "hooks", a succession of light songs with melodies that immediately catch you, and that you can hum in the shower. Which is not exactly bad. Featuring by Lynn Gunn of the PVRIS (Disappear), and Corey Taylor (Slipknot, Stone Sour), on My Underworld.

Nessun commento: