No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20180305

Dannata devozione

Damned Devotion - Joan As Police Woman (2018)

Mi ha fatto molto ridere leggere l'incipit della recensione di questo disco, il sesto non considerando Cover, di Joan Wasser aka Joan As Police Woman, su The Guardian. Partendo dall'assunto che chi critica Joan la considera troppo vicina all'insipienza dell'AOR, la definisce una alt-Adele. A volte è interessante fare paragoni che non ci si sarebbe mai sognati di fare. Detto questo, dopo le "variazioni" degli ultimi The Classic e Let It Be You, si torna un poco verso le radici, ma la voglia di sperimentare, e di flirtare con l'elettronica e l'RNB rimane. JAPW è un'artista alla quale piace fare musica languida, con l'anima, velata di tristezza anche quando i ritmi sono paradossalmente divertenti o ballabili, e che sa come scrivere le canzoni. Le piace giocare, e probabilmente il disco non è epocale, ma ascoltatelo. Alcuni passaggi rimangono da brividi.



It made me laugh a lot to read the incipit of the review of this record, the sixth not considering Cover, by Joan Wasser aka Joan As Police Woman, on The Guardian. Starting from the assumption that those who criticize Joan consider her too close to the blandness of the AOR, defines her as an alt-Adele. Sometimes it is interesting to make comparisons that you would never have dreamed of doing. That said, after the "variations" of the lasts The Classic and Let It Be You, we go back a little towards the roots, but the desire to experiment, and to flirt with electronics and RNB remains. JAPW is an artist who likes to make languid music, with the soul, veiled with sadness even when the rhythms are paradoxically funny or danceable, and that knows how to write the songs. She likes to play, and probably the album is not epochal, but listen to it. Some steps still gives you goosebumps.

Nessun commento: