No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20140424

Gulfhaven, Florida

Cougar Town - di Bill Lawrence e Kevin Biegel - Stagioni 4 e 5 (15 e 13 episodi; TBS) - 2013/2014

Dato che in questo periodo sono terminate alcune serie tv, iniziamo il resoconto da una di quelle che mi ha entusiasmato meno (se vi ricordate, il declino è iniziato già a partire dalla seconda stagione, ed è stato segnato pure da un cambio di canale e da una riduzione drastica degli episodi). Sorprende quindi che Cougar Town sia riuscito ad arrivare alla quinta stagione, mentre non mi ha sorpreso affatto accorgermi che non avevo recensito la quarta.
L'unica nota positiva, il perché continuo a guardare questa serie, che dovrebbe far ridere ma tutt'al più fa sorridere, è la durata degli episodi (20 minuti), comodi per addormentarsi, per dire. I protagonisti sembrano incredibilmente incollati al loro modo di essere, non si nota nessuna evoluzione di rilievo. Per chi fosse particolarmente portato al masochismo, non vi dirò quindi come va il matrimonio tra Jules e Grayson o quello tra Ellie e Andy, oppure se Travis (a proposito: Dan Byrd è nella 7x01 di Mad Men) e Laurie son finiti o no insieme.
Uno dei particolari più inquietanti della serie, però, sono stati, all'inizio di questa ultima stagione, gli zigomi di Courteney Cox, un tempo amata protagonista di Friends, adesso produttrice, protagonista e spesso addirittura regista degli episodi di questa serie. Visibilmente ritoccati con chirurgia plastica o botulino o whatever, hanno contribuito a sfigurare quella che una volta era una bella ragazza.
Anyway: Cougar Town non fa ridere, per cui non lo guardate. Lo vedo io per voi. Poi non dite che non mi sacrifico mai.

Nessun commento: