No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20150521

South Side Rules

Shameless US - di Paul Abbott sviluppata da John Wells - Stagione 5 (12 episodi; Showtime) - 2015

Siamo di nuovo in estate a Chicago, ed è estate anche nel South Side. Fiona sta lavorando sodo al Patsy's Pie, ed è innegabilmente attratta dal suo capo, Sean, senza dubbio più vecchio, non certo maturo, vista la sua traiettoria di vita e di dipendenze, dalle quali cerca di stare lontano continuando a frequentare gli incontri del gruppo di recupero, sponsorizzando i più giovani, guidandoli se può, e, importantissimo, accogliendoli come lavoratori al diner che gestisce. Lip torna a casa per le vacanze dal college, rifiutando l'offerta della sua trombamica Amanda, che naturalmente, impaccata di soldi, ha una casa per le vacanze a Miami. Fatica, però, da una parte a riconoscere il quartiere, che a causa della gentrificazione sta venendo acquistato da classi sociali più ricche che riqualificano le abitazioni, e al tempo stesso viene costellato da nuove attività di un certo livello fighetto (adatte al tipo di classe sociale che sta "comprando" il quartiere), dall'altra a trovare una collocazione tra gli abitanti originari del quartiere, visto che, volente o nolente, lui ha già fatto un gradino sulla scala sociale, frequentando il college e persone di estrazioni sociali diverse.
Frank si sta riprendendo dal trapianto di fegato, vive ancora con Sheila, che adesso è legalmente sua moglie, e sta lavorando ad un progetto segreto nel seminterrato. Sheila tenta, nel frattempo, in ogni modo, di tenere lontani da casa sua, l'invadente Sammi (la "nuova" figlia di Frank) e suo figlio Chuckie, che si sono installati con la roulotte proprio nel prato adiacente la casa di Sheila.
Dai Milkovich, è più Ian che aiuta Svetlana a prendersi cura del piccolo Yevgeny, mentre Mickey ed i suoi fratelli stanno mettendo in piedi un nuovo tipo di truffa, lavorando come ditta di traslochi.
Veronica non riesce a sviluppare amore materno verso le gemelle, ed è frustrata dall'attenzione che, al contrario, Kevin dimostra loro. Si sente (ed è effettivamente) soprattutto sessualmente trascurata, e decide quindi di passare il suo tempo lavorando al The Alibi. Debbie, che ormai si è fatta due nemiche per la pelle, aiuta Frank a recuperare il materiale per il suo progetto segreto. Carl, ancora in convalescenza per la caviglia rotta, ruba una sedia a rotelle e capisce che le ragazze vanno matte per fare le crocerossine.
Fiona, che come sempre non riesce ad interessarsi ad un uomo alla volta, viene corteggiata da Davis, il cantante dei Jezebel, band che ha la sala prove vicina al Patsy's Pie, e che quindi frequentano il posto, e lei flirta con lui spesso e volentieri. Lip accetta un lavoro di demolizione per la ditta di Tommy, e capisce cosa vuol dire lavorare venendo sfruttati, mentre Ian, sessualmente inarrestabile a causa della sua condizione bipolare ormai conclamata, ha una serie di rapporti sessuali con sconosciuti.
Finalmente, Frank rivela il suo progetto segreto: una birreria casalinga, che produce la birra più potente mai conosciuta, che lui battezza "Frank's Milk of the Gods".

Ormai è chiaro a tutti i "seguaci", soprattutto quelli abbastanza obiettivi e che hanno seguito lo Shameless originale prima di quello statunitense, che il progetto delineato da Abbott, e sviluppato da Wells, era proprio questo: evitare gli errori che hanno portato, nel caso dell'originale inglese, ad una serie di stagioni sempre più deboli, man mano che invecchiava la serie. Soprattutto perché il cast originale si disperdeva, costringendo gli autori ad inventarsi escamotage sempre più incredibili, e perdendo la forza collettiva di questa storia. Forti, evidentemente, di contratti inscindibili, e di dati di ascolto confortanti, lo Shameless statunitense continua a viaggiare su binari sicuri, seppure continui a trattare della feccia statunitense, alle prese con una vita che li costringe ad inventarsi ogni giorno qualcosa per sopravvivere. E non c'è bisogno di grandi special guests ogni stagione: la storia regge perché credibile, i personaggi sono gli stessi, invecchiano o diventano grandi, continuano a sbagliare ma continuano a farsi amare dagli spettatori che, per quanto siano lontani anni luce dalle loro condizioni, tifano incondizionatamente per loro, qualunque cosa accada.
Se vogliamo proprio essere critici, le trame di Fiona e di Debbie, perfino quella di Veronica e Kevin, non sono niente di veramente eccezionale. Ma, andando in crescendo, quelle di Lip, di Frank, e soprattutto quella di Carl, sono una serie interminabile di fuochi d'artificio travolgenti. Una preghiera agli autori: non fateci perdere nemmeno un minuto della "nuova esperienza" di Carl, vi scongiuro. E Sammi, interpretata pirotecnicamente da Emily Bergl (che ridere quando l'ho vista nei panni della prima moglie di Cyrus in un episodio di Scandal), è un "cattivo" da mantenere assolutamente nel cast.
Anche per questa serie, arrivederci al 2016 con la sesta. 

Nessun commento: