No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20151207

Southampton (Regno Unito) - Novembre 2015 (2)

Domenica 22 novembre
La proposta degli amici per la domenica era questa: andare a Portsmouth, all'Historic Dockyard, un luogo dove sono in mostra perenne alcune navi storiche della Royal Navy, senza contare il National Museum della stessa marina militare inglese. Avevo accettato con interesse, e gli amici avevano pensato ai biglietti, che tra l'altro, durano un anno, visto che difficilmente una persona può usufruire di tutto quello che c'è da vedere in un giorno. Domenica mattina quindi ci alziamo presto, svegliati un po' tutti dal piccolo Ricky, e nonostante ciò partiamo più verso l'ora di pranzo che verso quella di colazione. Ma tant'è, è domenica e nessuno ci insegue. Un po' di confusione per trovare il luogo giusto, ed eccoci dentro. Prima tappa, la HMS Warrior, una delle prime corazzate, costruita nel 1860 e, allora, davvero all'avanguardia come nave da guerra. Interessante, tutta da visitare, compresi i motori, le seguenti foto sono tutte di questa nave, a parte quelle indicate.
La Spinnaker Tower

La statua di cera di Henry VIII, all'ingresso del Mary Rose Museum
La HMS Victory
Terminata la visita alla Warrior, ci infiliamo in uno dei ristoranti, che s'è già fatta una certa. Vado per Fish & Chips, e via andare. Per le 14,30 abbiamo comprato la visita guidata alla HMS Victory, la nave dove morì il famosissimo ammiraglio Horatio Nelson, durante la Battaglia di Trafalgar. La visita guidata è condotta da una simpatico omaccione tanto sovrappeso quanto simpatico, che dà al tutto la giusta enfasi, fornendo informazioni interessanti, non solo sulla storia della nave, della famosa battaglia e del famoso ammiraglio, ma pure sugli usi e costumi dell'epoca, soprattutto su una nave da guerra di quegli anni. Anche Ricky apprezza.
Terminata la visita, abbiamo tempo per entrare nell'adiacente Mary Rose Museum. La Mary Rose, veliero da guerra costruita attorno al 1510 a Portsmouth per volere dei Tudor, orgoglio della flotta inglese, affondò nel golfo del Solent (quello qui davanti, tra la terraferma e l'Isola di Wight) durante la Battaglia del Solent contro la flotta francese il 19 luglio 1545, per motivi ancora non chiariti. Rintracciata per la prima volta nel 1836, abbandonata quattro anni dopo, fu soggetto di nuove ricerche a partire dal 1965; nel 1974 il tratto di mare dove si trovava divenne protetto. Nel 1979 fu creato un fondo per il recupero, e uno staff di archeologi fu organizzato per cominciare i lavori di recupero. Il relitto fu agganciato, sollevato, e, ancora sott'acqua, fu posto in un'apposita culla di protezione. Nel 1982 fu fatto riemergere e posto in un bacino asciutto, a temperatura controllata. Il museo è stato costruito tutto intorno, e sui tre piani si possono ammirare vari reperti rinvenuti a bordo. Da varie finestre, si può osservare la sezione della nave in corso di restauro, e si conta di terminare il restauro, ed aprire un'altra sezione del museo, da dove si potrà osservare quel che rimane della nave restaurata, da vicino, nel giro di un paio di anni.
Si torna verso So'ton, e si iniziano i preparativi per la cena. Prima di andare a dormire, altro episodio di Sense8.

2 commenti:

cipo ha detto...

...ti sei scordato di raccontare del triangolo 'napoletano' dell'ammiraglio Nelson! :)

jumbolo ha detto...

vero...faremo un episodio speciale...uno spin off sulla vita di Nelson...intanto sono alla 1x09 di Sense8!