No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20160303

L'abominevole sposa

Sherlock - di Mark Gatiss e Steven Moffat - Special 2016: The Abominable Bride - BBC One

Come sarebbero stati Sherlock e Watson se invece che vivere nel presente fossero vissuti nella Londra vittoriana? (nota per chi vivesse in una stazione spaziale da alcuni anni e non avesse mai visto nessun episodio del magnifico Sherlock della BBC: la serie immagina appunto di trasporre le classiche storie di Conan Doyle nel presente, quindi, per questa contestualizzazione, il traslare Sherlock e Watson nel periodo storico dove li aveva inseriti l'autore, è una novità)
Watson è di ritorno dalla seconda guerra anglo-afgana, e, in cerca di un coinquilino col quale dividere le spese di un appartamento, si imbattere in Sherlock Holmes, un tipo molto strano. Glielo presenta Stamford, un vecchio compagno di studi; Sherlock è all'obitorio, intento a battere dei cadaveri con un bastone per degli studi. Accetta di buon grado di condividere l'appartamento in Baker Street.
Più tardi, i due sono diventati (strani) amici, mentre The Strand pubblicizza la nuova storia di Watson (che evidentemente scrive storie ispirate dai casi risolti da Sherlock), i due ricevono la visita dell'ispettore Lestrade, che presenta loro un caso sconcertante: una sposa, Emelia Ricoletti, dopo aver sparato ai passanti dal proprio balcone ed essersi poi sparata in bocca suicidandosi, è apparsa al marito più tardi, sparandogli e sparendo nella nebbia.
Sherlock prima accetta il caso, poi, ostacolato dal dottor Hooper, medico legale dell'obitorio, perde interesse al caso, ma riacquista interesse quando la sposa riappare per perpetrare altri omicidi, e si arriva all'apice quando la stessa sposa avverte un conoscente di Mycroft, il fratello di Sherlock, che lo ucciderà nelle prossime notti.

Episodio speciale unico, forse per placare l'attesa dei fan sempre più affamati, questo film è stato fatto uscire anche nei cinema, dopo essere andato in televisione.
Tralasciando il fatto che personalmente mi è parso esageratamente complicato (secondo me poi il finale fa perdere completamente l'orientamento), Sherlock in questa versione si conferma un prodotto davvero potente e capace di attirare un grandissimo pubblico.
Ritmo serrato, travolgente, personaggi perfettamente caratterizzati e impossibili da non amare, battute, intrighi, e un giusto tributo ad uno scrittore davvero leggendario.
Da non perdere.

Nessun commento: