No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20141121

Legato a una stella

Tied To a Star - J Mascis (2014)

Credo non ci sia bisogno di ribadire quanto si rispetti ogni cosa che fa ed ha fatto J Mascis (per chi fosse nato ieri, voce e chitarra dei Dinosaur Jr). Lo si ama, questo cucciolone di cinquant'anni con lunghi capelli grigi, con un gusto straordinario per le distorsioni di chitarra, i grandi assoli, il figlio illegittimo di Neil Young, sia per gli assoli, sia perché quando canta sembra spesso una versione ubriaca del Nello canadese. Quindi, accogliamo questo disco acustico, successore di Several Shades Of Why del 2011, con gioia, seppure, c'è da dirlo piuttosto onestamente, il disco in sé non sia niente di trascendentale (a parte la solita eccezionale copertina). Partecipazioni di Pall Jenkins (Black Heart Procession), Ken Maiuri (Young@Heart chorus), Mark Mulcahy (Miracle Legion) e Chan Marshall (Cat Power, su Wide Awake), Tied To a Star è il solito "lamento" di classe di J, che non dirà niente di nuovo, ma che è sempre splendido negli arpeggi di acustica e maledettamente ficcante negli assoli elettrici. E, cribbio, se sa scrivere canzoni.



Who read these pages knows that here we have maximum respect for J Mascis. So, even if this new acoustic album "Tied To a Star", successor of "Several Shades Of Why" (2011) isn't the end of the world, I like it. Period. This man has a unique taste, in playing guitar: one of the best.

Nessun commento: