No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20160729

Città annerite

Blackened Cities - Mélanie De Biasio (2016)

A parte il fatto che mi sento legato in qualche modo al Belgio (chi legge il blog, o chi mi conosce, sa perché), ultimamente, frequentando giocoforza (a "causa" del secondo aeroporto di Bruxelles, che ha un volo diretto da Pisa) i dintorni di Charleroi, ho scoperto che la presenza di discendenti italiani, figli o nipoti di emigranti che lavoravano soprattutto nelle miniere circostanti, è ancora fortissima, e molti giovani parlano un italiano colorito, sgrammaticato, ma simpatico. Prima o poi dovrò trovare l'occasione per visitare anche il centro di questa cittadina, anche perché ha dato i natali a questa trentottenne, splendida cantante di un jazz moderno e classico al tempo stesso. Madre belga e ovviamente, padre italiano, cantante e flautista, appassionata di rock e funk, autrice di due soli LP, A Stomach is Burning del 2007 e No Deal del 2013, ha da poco pubblicato un nuovo disco, che non si sa bene se definire LP o EP, di sicuro particolare: consta di una sola traccia, Blackened Cities, della durata di ben 24 minuti e 16 secondi, una cavalcata jazz-rock ispirata, ovviamente, a città industriali come (appunto) la sua Charleroi, immortalata nella bellissima foto di copertina da Stéphan Vanfleteren, e il pezzo potrebbe davvero sorprendervi.



Apart from the fact that I feel in some way linked to Belgium (who reads the blog, or who knows me, knows why), lately, attending for business reasons (because of the second airport of Brussels, which has a direct flight from Pisa ) the surroundings of Charleroi, I discovered that the presence of Italian descendants, children or grandchildren of immigrants who worked mainly in the surrounding mines, is still very strong, and many young people speak a colourful, ungrammatical, but nice Italian. Sooner or later I have to find the opportunity to visit the center of this town, also because it is the birthplace of this thirty-eight old, good singer of modern and classic jazz at the same time. Belgian mother and of course, Italian father, singer and flutist, passionate of rock and funk, authoress of only two LP, "A Stomach is Burning" of 2007, and "No Deal" of 2013, she has just released a new album, that it is not clear whether define LP or EP, surely particular: consists of a single track, "Blackened Cities", lasting 24 minutes and 16 seconds, a jazz-rock ride, inspired, of course, by industrial cities such as hers Charleroi, immortalized in beautiful cover photo by Stéphan Vanfleteren, and she could really surprise you.

Nessun commento: