No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20140815

radice quadrata

Racine Carrée - Stromae (2013)

In Belgio, dove Paul Van Haver in arte Stromae è nato 29 anni fa a Bruxelles da madre belga e padre ruandese (architetto morto nel genocidio, aveva lasciato la famiglia e la moglie, che ha cresciuto da sola quattro figli), ne vanno orgogliosi quanto la nazionale di calcio, gli ormai famosi Red Devils; con questi ultimi, o meglio con molti dei componenti, condivide l'essere un belga di ennesima generazione, con radici lontane dal piccolo stato europeo, ma perfettamente integrati, grazie anche al tessuto sociale relativamente accogliente (anche il flusso di italiani verso il Belgio è sempre esistito). Dell'esserne orgogliosi, ne hanno ben donde: Stromae (maestro in gergo Verlan) è una delle cose più curiose e interessanti che la musica europea ha prodotto negli ultimi anni. Interessato alla musica fin da piccolo, si fa le ossa nel mondo rap, poi si "mette in proprio". Nel 2010 esce il suo debutto Cheese (i sorrisi forzati per le foto in posa), e da lì comincia il suo inarrestabile successo. Ingloba nella sua musica elementi di elettronica, trip-hop, world music, compone testi in gergo mai banali, esce con video clip sempre interessanti. Nel 2013 esce questo Racine Carrée (radice quadrata, appunto), preceduto dai singoli Humain à l'eau, Papaoutai e Formidable, e alcuni di essi diventano tormentoni anche in Italia.
Il disco è davvero pieno di pezzi irresistibili, di canzoni dense di richiami, riferimenti, quasi ridondanti, ma mai banali. Abbandonatevi (ma sono sicuro che diversi di voi lo hanno già fatto) a Stromae, e state pur certi che il ragazzo farà ancora parlare di sé in futuro. Del resto, come abbiamo già detto e sostenuto in passato, questa è la nuova Europa. A noi piace.



In Belgium are proud of him like they are proud of the famous Red Devils, the national football team. And the belgians are right: Paul Van Haver, aka Stromae, is one of the best things happened to European music in recent years. This is his second album, and contains several songs already became catchphrase. Trip-hop, world music, and very interesting lyrics, from a symbol of european integration: we like it so much.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente. Tra l'altro dalle interviste sembra essere un tipo simpatico e alla mano.
A me piace tanto il video di Formidable.


Anna dai capelli Rossi

P.S: sarei curiosa di leggere una tua recensione su Anna von Hausswolff (tutt'altro genere)

jumbolo ha detto...

prendo nota e ascolto. leggo che è già stata coinvolta in una bella polemica per aver indossato in una foto promozionale una maglietta di Burzum

Anonimo ha detto...

Tosta! :-)

Anna d.c.R.

jumbolo ha detto...

sto ascoltando Ceremony

jumbolo ha detto...

Ah, a proposito invece di Stromae, tu dici il video quello dove fa finta di essere ubriaco, giusto?

Anonimo ha detto...

Esatto! Mi piace l'idea "teatrale" del video e tra l'altro non é malaccio come attore. Ma lo sai che ha pure creato la sua marca di vestiti? La Mosaert!

Ciao

Anna d.c.R.

Anonimo ha detto...

Anna von Hausswolff l'ho scoperta cazzeggiando su youtube e scoprendo le emissioni Live di KEXP, che tra l'altro ha sempre un sacco di ospiti interessanti.

Anna d.c.R.