No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20160627

Tallinn (Estonia), Helsinki (Finlandia) - Maggio 2016 (5)

Dunque, mi butto dentro il Kiasma, incuriosito. Struttura modernissima e minimalista, ospita alcune personali, ai diversi piani, e una raccolta collettiva di vari artisti contemporanei (il sottotitolo recita "in collection exhibition art can get under our skin"; c'è anche un'installazione di Brian Eno). Ci sono turisti ma anche molti giovani, l'atmosfera è casual e divertente; quando è possibile, gli artisti stessi invitano ad interagire con le installazioni. Mi colpiscono molto i lavori di Choi Jeong Hwa, Ernesto Neto, ma anche quelle di Anna Estarriola. Bella esperienza. Esco, faccio un giro al Kamppi Center, un centro commerciale enorme nel centro della città che ingloba la grande stazione degli autobus (vicinissimo alla Stazione Centrale), mangio qualcosa all'Hesburger, una catena di fast food finlandese presente anche in tutte le repubbliche baltiche e in Germania, poi rientro all'appartamento, e mi prendo un po' di riposo. Esco più tardi, e ceno vicino alla stazione, al Casa Largo, bene. Rientro, mi vedo un film, guardo il sole fino a dopo le 23. Domattina si rientra in Estonia, e in serata, a casa.
Giovedì 26 Maggio
Il giorno prima ho prenotato un taxi, consigliato dalla receptionist tuttofare Emma. Il tempo si è leggermente velato. Il Terminal West di Helsinki è in ristrutturazione, in effetti è sorprendentemente più brutto di quello di Tallinn. Stesso orario per il traghetto, dalle 10,30 alle 12,30, puntualissimo. Non piove, ma fa sensibilmente più freddo dei giorni passati: rinforzo gli ormeggi. Esco dal terminal e mi dirigo verso il Norde Centrum, un centro commerciale vicinissimo, che ospita molti finlandesi che prendono il traghetto per venire a fare incetta di alcol a buon mercato, e poi tornano a casa; in Finlandia l'alcol è monopolio di Stato, e costa molto (per darvi un'idea, una birra da 33 cl. 6 euro e 50 cent). Mangio all'Hesburger locale, tanto per par condicio, dopo di che, seppure sia molto presto, prendo un taxi e vado all'aeroporto. Il tempo non è dei migliori, ed ho visto quello che mi interessava. Mi sistemo in modo da ricaricare pc e telefoni, e lavoro due ore abbondanti, dopo di che passo i controlli, mangio un sandwich al Take Off One dell'aeroporto, arriva il volo, ed eccomi a Orio al Serio verso le 23. Recupero l'auto e dormo all'NH giusto accanto all'Oriocenter e di fronte all'aeroporto, che domattina di buon'ora devo tornare: dopo pranzo si ricomincia con una riunione.


La Cattedrale
L'Università di Helsinki
Uno dei palazzi che si affacciano su Senaatintori
Il palazzo del Primo Ministro
Saatytalo, usato per incontri governativi
La Banca Centrale di Finlandia
Una vista della cupola della cattedrale da dietro
Una delle installazioni di Choi Jeong Hwa, sorprendenti e divertenti
Il titolo della personale di questo artista coreano è "Happy Together"
Questa installazione invece fa parte di un'altra personale, dal titolo "Boa", dell'artista brasiliano Ernesto Neto
Un altro particolare di Neto
Anche questo enorme maiale alato, che con l'aiuto di un compressore sbatteva pure le ali, è di Choi Jeung Hwa
Una vista da lontano del quartiere dove alloggiavo. L'appartamento era nell'edificio centrale.
Una vista della baia marittima Toolonlahti, giusto vicino all'appartamento

Nessun commento: