No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20160105

Il Paradiso è andato

Heaven Is Gone - Seventh Void (2009)

Qualche tempo fa stavo scrivendo sui Monster Magnet, e rileggendo la recensione di un loro live, mi sono ricordato della buonissima impressione che mi fecero i Seventh Void, visti appunto come special guest in quella occasione. Mi sono però reso conto che non avevo mai ascoltato il loro fin'ora unico disco Heaven Is Gone. Ve ne voglio parlare, anche se è un disco del 2009, anche perché pare che la band stia ancora insieme, lavorando su materiale nuovo che potrebbe vedere la luce nel 2016.

Qualche informazione, prima di passare alla disamina: basicamente, i Seventh Void sono formati da due ex Type O Negative, il chitarrista Kevin Hickey, qui ottimamente anche lead vocals, e il batterista Johnny Kelly. La formazione è completata da Hank Hell al basso e da Matt Brown all'altra chitarra (quest'ultimo ha lasciato la band nel 2011).
Bene, detto questo, vi ho voluto parlare di questo disco per aiutare chi, come me, ha una grandissima nostalgia dei migliori Soundgarden. Ebbene si, ascoltando Heaven Is Gone, in più passaggi, si potrebbe pensare, se non si sapesse che sono i Seventh Void, di aver a che fare con un inedito della celeberrima band di Seattle. Più che doom e stoner, come li vedo impropriamente etichettati su Wikipedia, direi che qui abbiamo a che fare con un ottimo post grunge, etichetta che è stata usata per molte band, e spesso, pure quella impropriamente, per definire un suono poco catalogabile. Qua, si sentono fortissime le influenze dei Soundgarden, degli Alice in Chains, pure dei Nirvana in qualche passaggio, come pure del classico Heavy Metal di derivazione sabbathiana. Un disco che non dice assolutamente nulla di nuovo, ma che a quelli che hanno avuto il mio percorso musicale, piacerà senz'altro. Nella speranza che i Seventh Void riescano a pubblicare un altro disco.



Some time ago I was writing about Monster Magnet, and re-reading the review of one of their live, I remembered the delicious feeling that I had seeing Seventh Void on stage, seen precisely as a special guest on that occasion. But I realized that I had never heard their so far unique album "Heaven Is Gone". I want to talk about, even if it is a 2009 album, because it seems that the band is still together, working on new material that could see the light in 2016.
Some information, before moving on to the examination: basically, the Seventh Void are formed by two former Type O Negative, guitarist Kevin Hickey, here also (well) on lead vocals, and drummer Johnny Kelly. The line up is completed by Hank Hell on bass and Matt Brown on guitar (the latter left the band in 2011).
Well, that being said, I wanted to talk about this record to help those who, like me, has a great nostalgia for the best Soundgarden. Yes, listening to "Heaven Is Gone", in many steps, you might think, if you do not know which are the Seventh Void, it had to do with an unpublished from the famous Seattle band. More than doom and stoner, as I see them improperly labeled on Wikipedia, I would say that here we are dealing with an excellent post grunge, label that has been used for many bands, and often, as well as improperly, to define a sound not so easy to categorize. Here, we can easily hear very strong influences of Soundgarden, Alice in Chains, Nirvana also in some way, as well as the classic heavy metal sabbathesque derivative. A record that says absolutely nothing new, but that those who have had my musical journey, will undoubtedly like. In the hope that the Seventh Void would able to publish another album.

Nessun commento: