No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence.

20070124

escludo l'amicizia

odio l'amicizia esclusiva.
odio l'amicizia limitata, chiusa. a due.
sono cresciuto con un gruppo di amici. facevamo tutto (o quasi) assieme, righezuliomassimopiubbabose+altrisuccessivamente.
forse questo mi ha segnato.
adesso quando organizzo una cena o una birra con un amico mi viene da chiamarne altri 5/6 , mi viene naturale farlo.
non sopporto invece chi decide di voler vedere solo un amico per volta. chi non sporca con altre presenze gli incontri.
o cambia atteggiamento se si è più di due.
non lo sopporto.
questo non toglie che capiti di uscire in coppia, anzi, ma non per necessità fisiologica.
forse sono poco profondo per capire i delicati legami umani, ma l'esclusività così non mi piace. quasi rabbia.

sembro un pò paranoico.

4 commenti:

jumbolo ha detto...

probabilmente un po' paranoico lo sei, perchè è un po' di tempo che ti trascini una sottile angoscia riguardo all'amicizia, ma direi che questo non è affatto un male.
non lo è soprattutto alla luce dei concetti espressi con questo post. è una annotazione finissima quella dell'amicizia a due. io sono come te, e soprattutto mi piace sottolineare quello che dici a proposito di cambiare atteggiamento se si è più di due: non esiste una cosa più lontana da me da questa.

così a caldo mi viene da pensare che sono più le donne che si comportano così, quelle che necessitano dell'amicizia a due (mi correggano le donzelle), e, chissà, probabilmente la tendenza all'amicizia a due tra maschi sottende una certa dose di gaytudine in uno dei due soggetti. come a noi è chiaro, ciò non è un male, ma è fuorviante: non si tratta più di amicizia. nel qual caso bisognerebbe parlare chiaro.

il problema, forse, è l'omosessualità repressa, anche in questo caso.

mi è venuta così.

dan ha detto...

La conosco anch'io. La chiamavo "sindrome del socio", e mi intristivo, non tanto nell'amicizia
intensa tra due persone, ma quando vedevi queste povere anime saltellare da un rapporto all'altro,
sempre alla ricerca della spalla, o di chi si rendesse complice di un'esclusività senza senso, limitante
e discretamente fastidiosa. Tipo le battute che capiamo solo io e te perchè siamo i più fighi del mondo.
E quando tu non ci sei più (statisticamente spesso per fidanzamento) mi tocca cercare un'altro che mi
elegga anima eletta.... Boia com'è triste....

Anonimo ha detto...

livio quand'è che ci vediamo un po' da soli io e te?

m.

lafolle ha detto...

se
ieri sera pensavo a questo post scritto di getto. ho pensato di aver sbagliato a scriverlo. di non aver spiegato bene il mio sentimento, di esser stato troppo qualunquista. l'avrei cancellato stamattina. non lo cancello perchè ci sono delle belle risposte.