No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence.

20070107

lady music


Mentre spendo davanti al pc questa domenica uggiosa, metto su il nuovo dei Bloc Party (nella foto); mi piacquero così così live prima degli Interpol solo perchè dopo c'erano appunto gli Interpol, una band così così su disco, penosa dal vivo. Il primo disco dei BP non mi colpì molto. Come dicevo, metto su questo nuovo A Weekend In The City, le riviste specializzate ne parlano già quasi come disco dell'anno. Qualche pezzo non malaccio (il migliore è Waiting For The 718), un po' tutto uguale. Alla traccia 8 stavo per addormentarmi. Non sapendo a cosa vado incontro, provo The Shins, il nuovo Wincing The Night Away: musica da Zecchino d'Oro. Una merda. Ma non erano meglio gli AC/DC?

Per rifarmi, mi guardo il videoclip di Alive, un pezzo un po' datato dei P.O.D., e mi accorgo che la canzone è ancora molto bella, il video è migliore di come lo ricordavo. La visione concentrata, al contrario di quella "di passaggio" alla tv, se il prodotto è buono, ti dà di più.

Meglio uscire, anche se piove.

3 commenti:

maurino ha detto...

ma quanto sono gay blog party.

mazza ha detto...

al concerto con ale c'ero pur io e i commenti sono tali e quali quelli riportati, la sensazione di una esibizione senza lode e senza infamia. però poi il disco mi piacque abbastanza, piacevole. nulla di trascendentale.
sono cmq curioso di ascoltare questo lavoro, e cmq sono gay da paura!!!

maurino ha detto...

guarda la differenza coi gruppi italiani... assurdo.
da noi il massimo e Sig Tubetto coi capelli dritti in giù, spalmati con lo sperma di gatto o le mutande fuori si Samuel.
Questi c'hanno il parrucchiere gayissimo da subito!!!!
naaaaaa