No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20160812

Where Is Mario?

Dov'è Mario? - Scritta da Corrado Guzzanti e Mattia Torre, diretta da Edoardo Gabbriellini (2016) - Miniserie in 4 episodi - Sky Atlantic

Mario Bambea è un intellettuale romano della sinistra radical chic, in piena crisi esistenziale e professionale. I suoi saggi non interessano più a nessuno, la moglie lo tradisce con il suo consigliere/tirapiedi/manager, la sinistra non ha più punti di riferimento. Di ritorno da una presentazione, con il bagagliaio dell'auto pieno di invenduti, rimane vittima (forse) di un gravissimo incidente (un frontale con un camion), che lo lascia in coma per qualche giorno. Al risveglio, assunta una infermiera rumena esperta in casi come questi (Dragomira), inizia a manifestare uno sdoppiamento di personalità. Sotto casa c'è un teatrino off dove si svolgono spettacoli di cabaret becero, verso il quale Mario e Milly, la moglie, hanno pure presentato una petizione per chiuderlo. Eppure, quando si sveglia la notte, in preda alla sua seconda personalità, Mario si trasforma in una sorta di coatto, che si reca al teatrino, riba l'identità a tale Fabrizio Bizio Capoccetti, comico di scarsissimo livello, e, rubandogli pure i testi, ottiene un discreto successo. Comincia così una fase difficilissima per Mario stesso, per la famiglia e per gli amici.

Ottima idea di base per un tentativo molto interessante di miniserie tutta italiana, da un'idea del sempre meraviglioso Corrado Guzzanti, seppur già rivista (lo sdoppiamento di personalità che tende al perfetto opposto per mettere in luce contraddizioni palesi di fondo), messa in scena con la direzione del livornese Edoardo Gabbriellini (l'indimenticabile Ovosodo).
Partiamo dai difetti: la messa in scena è, come direbbe qualcuno, troppo italiana: si denotano scarsità di budget a partire dalla scena dell'incidente, inguardabile e improponibile. Insieme ad alcune recitazioni un po' troppo ingessate, ci sono però divertimento moderato e coraggio di fondo: la crisi di Mario Bambea è la crisi della politica della sinistra italiana, che, come dice qualcun altro, ci ha trasformato in persone di destra.
Si rivedono facce note della comicità italiana, ci si diverte a vedere personaggi dell'informazione televisiva italiana in camei nei panni di loro stessi, e vorrei concludere sottolineando la straordinaria prova di Virginia Raffaele nei panni della escort Marika.
Come detto più volte, si può fare bella televisione anche in Italia, ma ci vogliono le risorse.

"Dov'è Mario?" is an italian tv series that comes out from an idea of the marvellous Corrado Guzzanti, about the deep crisis of the italian left. Mario Bambea is an intellectual in crisis, his books don't interest to nobody anymore, his wife cheating on him; he suffer of a tremendous car accident, he stays in a coma for a few days, and when he comes out, he starts to show a double personality. This other character is a "coatto", a right-oriented lower class from Rome, in brief, the opposite of Mario.

This series shows that we can do good television also in Italy, but we need funds, over than good ideas. The idea is good, but the production is not too good.

Nessun commento: