No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence.

20071120

Californication


Non ci crederete, ma i vantaggi di stare all'estero in un luogo dove hai la tv via cavo in camera e dove il sole tramonta alle 17,30 e si cena poco dopo, e' anche questo: hai la possibilita' di fare zapping selvaggio tra un sacco di canali americani appositamente sottotitolati per l'America Latina. E' cosi' che ieri sera mi sono imbattuto in un serial che a noi amanti delle belle sceneggiature e della musica rock, ci farebbe (spero di poter dire ci fara') impazzire. Gia' dal titolo: Californication. Il protagonista e' David Duchovny, indimenticato agente Moulder di X Files, qui sceneggiatore semi-fallito con un grande successo con le donne. In poco piu' di 20 minuti ieri sera sono stati citati Chris Cornell e gli Eagles of Death Metal, c'e' stata una scena irresistibilmente comica (lui che scopa un'amica della ex moglie in casa sua a pecorina, cade e rovescia un quadro del promesso sposo della ex moglie, poi ci vomita sopra e quando vengono sorpresi dalla ex moglie insieme ad altre persone anche la tipa vomita a spruzzo mentre lui sta coprendosi il pisello col quadro del pittore e il vomito sta colandogli sui piedi) e dei momenti di dialogo davvero frizzanti.

Via con la ricerca, amici!

6 commenti:

monty ha detto...

ne ho sentito parlare.
sta per giungere anche da noartri

cipo ha detto...

Ci sono un sacco di estratti su YouTube. Eccone uno incredibilmente (e irresistibilmente, aggiungerei) dissacrante....

Domiziano Galia ha detto...

Californication è spettacolare. :-)

Anonimo ha detto...

beh già nel video di cipo la colonna sonora degli Stones (You can't always get what you want) promette bene.
Una suora che fa una pompa in chiesa, dubito passerà mai sulle reti italiane (sky escluse).

drunkside ha detto...

ero io.

jumbolo ha detto...

stasera alle 23 locali
non vedo l'ora