No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence.

20070404

salvatempo

Per ulteriori spiegazioni:

1998
Salvatempo
Per la prima volta in Italia, il consumatore fa da sé il conto mentre fa la spesa, e “sulla fiducia” paga e se ne va. Questa rivoluzione parte da Poggibonsi, dove viene sperimentata per qualche mese, per poi essere estesa gradualmente in altri punti vendita Coop.All’ingresso del negozio si trova un distributore di lettori ottici portatili: basta inserire la propria carta socio e ritirare l’apparecchio. Il socio, prima di introdurre la merce nel carrello, legge con l’apparecchio il codice a barre del prodotto che intende acquistare. In ogni momento è possibile verificare l’importo totale della spesa, oppure detrarre il prezzo di merci che non si intende più acquistare. E’ un modo innovativo di fare gli acquisti, che consente di evitare la coda alle casse e risparmiare tempo. Nel giro di sei anni il sistema Salvatempo è stato attivato in 43 punti vendita del canale supermercati.

da
http://www.coopfirenze.it/info/art_1752.htm
altre notizie su
http://www.coopfirenze.it/info/art_1870.htm
http://www.weekit.it/index.php?option=com_content&task=view&id=29365&Itemid=0
http://www.nwi.it/nwi_arretrati/p01a0402.htm
http://www.datalogic.com/_vti_g2_prArt.aspx?idA=84&rpstry=18_
http://www.cwi.it/showPage.php?template=rubriche&id=142

In pratica, se sei socio, abiliti la tessera firmando un contrattino (gratis), arrivi, strisci la tessera sul "muro" dove ci sono tutti i salvatempo, ti se ne accende uno, lo prendi; è una specie di pistola, ha un lettore di codice a barre, lo punti contro il codice di ogni cosa che acquisti e premi il pulsante dalla parte opposta finchè non senti un bip. A quel punto, il salvatempo registra il prezzo. Vai avanti così, quando hai finito alle casse apposite consegni il salvatempo con la spesa già dentro le borse, ti fanno lo scontrino, paghi e te ne vai. Sono previsti controlli random, se ti fanno il controllo e verificano che hai correttamente registrato tutto ti danno il doppio dei punti spesa. Se hai tentato di imbrogliare ti fanno pagare il dovuto (e, non ufficialmente, finisci sul libro nero e incapperai di nuovo in controlli ulteriori).

12 commenti:

dan ha detto...

Sai che novità!
Sono anni che la gente fa a fare la spesa con una pistola.
E anche li quando ti beccano ai controlli paghi tutto. Quasi sempre.
No, aldilà degli scherzi, è interessante, ma a me m'è venuta in mente mia nonna.
Capace mi ci more per l'ansia.

cinaho ha detto...

.....le coop mi fanno schifo a prescindere....quindi non faccio testo....ma io lo vedo solo come un ulteriore abbattimento del costo del personale....
costringendo il consumatore ad assumersi delle responsabilità che non gli competono..(pensa la figura di merda se sbagli in buona fede e quando esci comincia a suonare l'allarme)

...io per esempio...quando faccio benzina, pur spendendo qualche centesimo di più, scelgo sempre la pompa con l'operatore...un po' per pigrizia, un po' per difendere l'occupazione al benzinaio...

maurino ha detto...

conoscevo una di poggibonsi.
: )

dan ha detto...

Mi sembra un po la storia delle autostrade.
Telepass + lettera di licenziamento del casellante + vasellina per entrambi allo stesso prezzo di prima.
Però si velocizza il traffico. Non ho capito dove, ma si velocizza....

lafolle ha detto...

non concordo..
la cassiera è sempre li...ma anzichè far passare tutto fa passar solo la pistola..
e se c'è il controllo ..comunque deve passare tutto...

quando devo andare a fare la spesa al gs di fianco a casa riesco a dire tutto il rosario mentre sto in fila...una cosa indescrivibile...
e lì si che non ci sono cassiere..le lascino a casa e io a fare la fila...

e poi la coop sei tu!!

cipo ha detto...

Alla coop locale il salvatempo lo utilizzano già da qualche anno. Io tendo a usarlo: in effetti fa risparmiare tempo alla cassa. Un volta mi è capitato di non inserire un acquisto per errore (non ricordo cosa, ma era una cosa di poco valore) ma a parte la figuretta lipperlì quando venne fuori al controllo, non mi son sentito particolarmente 'criminalizzato' [una cosa è l'errore in buona fede, un'altra il dolo]... comunque una cosa indubbiamente positiva è che mentre scegli le merci puoi tenere d'occhio il totale della spesa visualizzato sull'aggeggino - così ci pensi due volte prima di riempire il carrello di cose inutili...

doppiafila ha detto...

Gajardo! Per risparmiare sul personale bisogna addirittura conminciare ad avere fiducia nelle persone.... :-)
Saluti, Doppiafila

cinaho ha detto...

quasi quasi mi vien voglia d'andare alla coop a seminare nei carrelli delle persone cose a loro insaputa....tipo benigni ne "il mostro"....

t'immagini il casino...??

maurino ha detto...

ma ve lo vedete lafolle che dice il rosario in fila al gs?

comuqnue io voglio la mia cassiera del gs che mi chiede come va con quegli occhioni azzurri e quel profilo greco romano e la voce un po' da marlboro lights al bar di via Marnero a Baggio, minchia bella ragà.

irrinunciabile

jumbolo ha detto...

siete malati
ma tutti eh

LemiRight ha detto...

maurino m'hai tolto le parole di bocca.
Mi stavo immaginando la stessa cosa.

Cmq avevo visto una cosa così in inghilterra 4 anni fa e ho sempre pensato che in italia la gente se ne sarebbe uscita con un carrello di roba pagando solo la bondola e le ciunghe (chewingum).
Evidentemente sono il solito pessimista antipatriottico...:)

lafolle ha detto...

si
comunque alla coop ci vanno quelli onesti...




ahahahah





questa è la battuta dell'anno!!
anzi dell'anno scorso!!!!!