No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence.

20070604

editorialisti


Vi avverto: il nuovo disco degli Editors, in uscita il 25 giugno, è bellissimo. Al contrario del loro lavoro d'esordio, che stroncai senza pietà. Ricordano sempre le belle e tristi cose dell'epoca dark-wave, ma adesso citano i primi R.E.M. Insomma, come spesso accade, niente di follemente innovativo, ma quando ci sono le belle canzoni, funziona. Il titolo è An End Has A Start, e sarà contento Maurino.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

sì sì sì!!! con te nel dire che di nuovo hanno solo la cara d'identità ma mi sono piaciuti tanto dal vivo (per due volte non hanno deluso) e spero in questo.
già la tua opinione mi gasa di brutto! bella lì.
ah, mi gioco la versione lp di marquee moo che il colplay preotto da Eno è una fikata.

Anonimo ha detto...

ma come cazzo scrivo?

jumbolo ha detto...

dé, se un lo sai te....

iacopo ha detto...

Bravo Ale..un altro ottimo suggerimento...bello bello sto disco

iacopo ha detto...

Spiders m'è già entrata nel cuore e Well Worn Hand potrebbe essere benissimo una canzone di Anthony & The Johnsons...che disco!!