No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence.

20070628

polizia internazionale


Sto ascoltando il nuovo disco degli Interpol, Our Love To Admire. Splendida copertina. Li ho visti un paio di volte dal vivo, e sono delle pippe. Ma in studio ci sanno fare, e riescono a scrivere delle canzoni che sembrano sempre delle minestrine riscaldate estratte dal solito dado, ma funzionano. Sembrano leggermente meno cupi rispetto ai primi due lavori, addirittura un po' più duri, e il disco funziona, ti avvolge, ti accarezza e ti trascina in una spirale di malinconia appena sussurrata, ma presente.

Heinrich Maneuver ad esempio, è una di quelle canzoni che avresti voluto scrivere tu. Per poi poterle cantare controvento. E batterlo.

1 commento:

Citino ha detto...

Hai ragione, dal vivo sono proprio delle pippe, si sentono troppo divi. Ascolterò l'ultimo, il secondo per me non era hai livelli del primo, spero in questo.
Citino