No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence.

20080424

italicus


Come ho detto agli amici che erano a cena con me martedì sera in quel di Magenta, non passo spesso via treno dalla Firenze-Bologna, ma quando ci passo provo sempre una strana apprensione nel tratto tra Vernio e San Benedetto Val di Sambro. Il perchè è presto detto: nonostante avessi solo 8 anni ho un ricordo nitido della strage del treno Italicus nell'agosto del 1974. Capisco invece come già chi ha pochi anni meno di me se ne ricordi meno. Se magari non sapete o non ricordate, date una rapida lettura alla voce di Wikipedia al riguardo, qui. Tralascio quello che provo poi quando osservo lo squarcio nella stazione di Bologna.

5 commenti:

sam ha detto...

Agosto, a quanto pare, porta sfiga ai pendolari.
Se non sbaglio nell'80, il 2 agosto, c'è stata un'altra bomba a Bologna... Nell'85 invece, sempre il 2 Agosto nacqui io... una bomba!

Si sdrammatizza...

jumbolo ha detto...

Infatti mi riferivo a quella bomba quando dico dello squarcio nella stazione. Guarda Samu, non voglio apparire stizzito o bacchettone, non credo ci sia bisogno di sdrammatizzare, credo che certe cose vadano tenute in mente con tutta la loro drammaticità. Ma è solo il mio pensiero.

massi78 ha detto...

o il link a wikipedia è sbagliato
o è saltata la voce

jumbolo ha detto...

grazie massi. ora è a posto.

Anonimo ha detto...

sono daccordo con jumby....ma siamo sicuri che i lor signori della politica non vogliano il contrario???

shifosissime stragi di stato che hanno troppi complici e troppi colpevoli.
altro che exstracomunitari!

punkow