No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20101210

pensionati


Nessun messaggio in segreteria – di Luca Miniero e Paolo Genovese 2005


Giudizio sintetico: si può vedere (2,5/5)

Giudizio vernacolare: dé, è vero!


Walter è pensionato, e come dice lui ‘’ho un sacco di tempo e non ho un cazzo da fare’’. Per questo, ha una serie di tic davvero divertenti, e i personaggi che con lui abitano il suo condominio, ne mettono in risalto la parte più giocosa. Quando, grazie al giornale, si rende conto che c’è un giovane che lavora per mantenerlo, decide di trovare questo giovane e rendergli la vita più facile, a modo suo. E a modo suo avverrà anche la scelta, coadiuvata da Sara, la figlia di Francesca (operatrice ecologica). Il prescelto è Piero, impiegato timidissimo, solo, incapace di lasciarsi andare e sull’orlo del suicidio. L’amicizia con Walter farà bene ad entrambi.


Film leggero (anche se tocca alcune tematiche davvero attualissime - l’aumento dei pensionati, la singletudine - ) e divertente senza essere volgare, non esente da pecche (alcuni personaggi di contorno inutili, in alcuni momenti la sensazione di assistere a una serie di gag unite dal niente invece che da una sceneggiatura) ma che diverte con gusto. Bravi quasi tutti gli attori, ottime battute, un po’ presuntuosa la trovata dello ‘’sdoppiamento’’ di Piero.

Nessun commento: